Lifting non chirurgico - Dott. Massimo Renzi

Ultherapy®, il lifting non invasivo approvato FDA

Dott. Massimo Renzi medico e chirurgo esteticochirurgo plastico

Con 4 approvazioni FDA, più di 90 studi clinici e pubblicazioni scientifiche, e oltre un milione di pazienti trattati, il lifting a ultrasuoni Ultherapy® si è affermato negli ultimi anni come realtà d’avanguardia nel ringiovanimento non invasivo di viso, collo e décolleté.

Non è semplice accettare la comparsa sul viso dei segni del tempo. Iniziano a comparire le prime rughe, il tessuto cutaneo cede leggermente e la pelle tende a disidratarsi.
Non a caso infatti, il lifting del viso continua ad essere uno degli interventi di chirurgia plastica più praticati. Negli ultimi anni però, le richieste delle pazienti si stanno orientando verso interventi meno invasivi, ma comunque efficaci. Si cercano risultati più naturali e meno “costruiti”.
Il lifting a ultrasuoni Ultherapy® è la risposta a queste esigenze: ringiovanire in modo naturale senza dover affrontare un intervento impegnativo.

Ultherapy®: una tecnologia d’avanguardia per il lifting non chirurgico

Il protocollo Ultherapy® si basa sull’utilizzo degli ultrasuoni microfocalizzati. Gli ultrasuoni sono una tecnologia impiegata da oltre cinquant’anni in ambito medico, ma da qualche anno sono stati introdotti anche in medicina estetica, dove vengono utilizzati in particolare per il lifting del viso non invasivo.
Gli ultrasuoni non sono altro che onde sonore, emesse a frequenze tali da generare cambiamenti nel nostro corpo, come ad esempio riattivare le fibre collagene, le proteine di sostegno che costituiscono la trama di sostegno dei tessuti.
Il trattamento Ultherapy® si basa per l’appunto sull’azione degli ultrasuoni microfocalizzati, che vengono erogati con una sonda simile a quella ecografica, e che arrivano in profondità nella pelle agendo laddove la lassità cutanea ha origine, stimolando la produzione di nuove fibre collagene.
Gli ultrasuoni erogati dalla sonda arrivano sottopelle e si trasformano in calore. È questo calore che determina una contrazione delle vecchie fibre e stimola nell’arco delle settimane successive la produzione di nuovo collagene. Il risultato è un effetto lifting naturale.

Il maggior vantaggio del lifting  Ultherapy® risiede senza dubbio nel fatto che è una procedura non invasiva. Il trattamento si svolge in ambulatorio e, rispetto al lifting chirurgico, l’impegno per il paziente è decisamente minimo.
Ultherapy® non lascia traccia sulla superficie della pelle, se non un lieve rossore che scompare nel giro di poche ore. Dopo la seduta si può tornare da subito alle proprie attività quotidiane.
Altro punto di forza del protocollo Ultherapy® è la naturalezza del risultato. Gli ultrasuoni microfocalizzati, stimolando le fibre collagene, portano ad un ringiovanimento cutaneo che inizia dall’interno.
L’effetto è quindi più naturale rispetto a quello di un lifting chirurgico, perché l’effetto di trazione e rassodamento è determinato da una risposta endogena del corpo. Nel giro di qualche mese le fibre collagene, stimolate dagli ultrasuoni, ricostituiscono la trama di sostegno indebolita dal trascorrere del tempo e generano un effetto lifting sul viso.

Ultherapy®: il protocollo di trattamento

Il trattamento Ultherapy® viene generalmente eseguito in un’unica seduta ambulatoriale, preceduta da una visita accurata attraverso la quale il medico specialista valuta se sia possibile o meno procedere con il protocollo.
Le zone trattate più di frequente sono viso, collo e décolleté, da sempre zone particolarmente difficili da trattare e che per questo tradiscono spesso l’età.
Il lifting non invasivo Ultherapy® è indicato per coloro che presentano una lassità lieve o moderata. Il trattamento può essere eseguito in qualunque stagione e su qualsiasi tipo di pelle, anche su carnagioni scure.
Pur essendo una procedura non invasiva, il paziente può sentire un lieve fastidio se particolarmente sensibile. Il risultato di questo lifting ad ultrasuoni è un naturale effetto di rassodamento e ringiovanimento che può durare anche un anno o più.
I risultati variano da paziente a paziente perché sono influenzati da fattori come il grado d’invecchiamento, la qualità della pelle e la risposta dell’organismo. Il lifting a ultrasuoni non sostituisce il lifting del viso chirurgico, ma può ritardarlo perché, ostacolando il cedimento dei tessuti, si rallenta il normale processo di invecchiamento.
Ultherapy® è un’ottima scelta nei casi in cui non è necessario ricorrere alla chirurgia, oppure il paziente non si sente pronto per un intervento. Il protocollo Ultherapy® può essere eseguito anche in abbinamento ad altre procedure medico-estetiche.